centralino unico 0184 5361112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

Seguici su:

Presentazione

La Struttura Semplice Gestione del Rischio Clinico promuove la qualità delle prestazioni sanitarie insieme alle azioni complesse messe in atto per migliorare la sicurezza del paziente attraverso un’attività di analisi degli errori evitabili e di potenziali situazioni di malpractice gestionali in ambito sanitario emergenti dalle segnalazioni di eventi avversi , sinistri e quasi eventi , che consente anche l’individuazione di elementi in grado di fornire indicazioni per il miglioramento del sistema. L’approccio al rischio è di tipo sistemico e si basa quindi su diverse componenti, come la formazione degli operatori, la comunicazione dell’analisi delle criticità organizzative, la proposta di iniziative che possano ridurre la probabilità che lo stesso errore si ripeta.

Finalità

L'Asl3, in coerenza con le indicazioni del Piano Sanitario Nazionale, con le disposizioni regionali e con il proprio Atto Aziendale ha inteso promuovere il governo clinico quale processo sistematico di identificazione, valutazione e trattamento dei rischi attuali e potenziali, per il miglioramento continuo della qualità delle prestazioni sanitarie e della salvaguardia di alti standard sanitari, del miglioramento delle performance professionali del personale e per garantire la sicurezza del paziente, sicurezza basata anche sull'apprendere dall'errore.

Le finalità perseguite sono:

  • definizione di un piano annuale di attività che individui le priorità di intervento per le quali avviare azioni preventive, correttive e di miglioramento, sulla base delle indicazioni aziendali, regionali e ministeriali. Tale piano dovrà essere presentato alla Direzione aziendale annualmente per l’approvazione
  • monitoraggio dell’implementazione delle attività previste nel suddetto piano annuale volte a:
    • garantire il rispetto ed aderenza ai programmi regionali ed alle indicazioni che verranno fornite dalla Commissione Regionale di Coordinamento, anche attraverso la realizzazione di Buone Pratiche cliniche finalizzate all’applicazione delle indicazioni di cui alle raccomandazioni ministeriali e la conduzione di audit clinici
    • definire un piano di formazione aziendale per la promozione della cultura del rischio
    • assumere iniziative idonee a promuovere in Azienda la cultura del rischio
  • elaborazione di proposte finalizzate a sviluppare un osservatorio aziendale su eventi avversi, eventi sentinella e “near miss”, anche ai fini dell’alimentazione del costituendo osservatorio regionale e/o nazionale ed in generale l’utilizzazione integrata dei dati provenienti dai sistemi informativi esistenti
  • supporto metodologico a tutti gli operatori aziendali nell’applicazione di strumenti e tecniche di risk management
  • verifica dei risultati aziendali, in materia di risk management, e relativa reportistica alla Direzione Aziendale

Contatti

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
telefoni: 010 849 2150 / 2966 / 2022 / 2034

Informazioni aggiuntive

  • Dipartimenti: Direzione sanitaria - prevenzione
  • Staff:

    Coordinatrice UGR: Avv. Giovanna Depetro
    Responsabile S.S. Gestione Rischio Clinico: Dott.ssa Maria De Martini

Ultima modifica: 03 Giugno 2024