centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Logo asl 3 genovese

 
Giovedì, 18 Febbraio 2021 09:39

Rientro dall'estero: aggiornamento disposizioni del 30/04/2021

On line le disposizioni per il rientro in Italia dall’Estero in vigore con le variazioni del 30 aprile 2021

Le persone che hanno transitato o soggiornato, nei 14 giorni antecedenti all’ingresso in Italia, in qualsiasi paese estero, sono obbligate a comunicare il proprio ingresso al Dipartimento di Prevenzione della ASL competente e compilare il modulo https://app.euplf.eu/#/form. Per i cittadini domiciliati nel territorio di ASL3, inviare una email a: covidestero@asl3.liguria.it specificando:

  • nome e cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza, codice fiscale, indirizzo di residenza e luogo di isolamento, numero di telefono, data di arrivo/rientro e nazione di provenienza, motivo dell’arrivo/rientro
  • e allegando copia di un documento di identità e del referto del tampone.

Ordinanza del Ministero della Salute del 16 aprile 2021 - valida per gli ingressi in Italia fino al 30 aprile 2021

Sono previste disposizioni speciali relative al rientro dal Brasile

  1. tampone nelle 48 ore precedenti l’arrivo in Italia
  2. tampone entro le 48 ore l’arrivo in Italia presso aeroporto o tramite Asl
  3. isolamento di 10 giorni
  4. tampone fine isolamento

Tutti coloro che hanno transitato o soggiornato nei 14 giorni antecedenti l’ingresso in Italia a far data dalla pubblicazione dell’Ordinanza, in uno o più Stati C, D ed E dell'allegato 20, hanno l'obbligo di presentazione al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare controlli, della certificazione di essersi sottoposto nelle quarantotto ore antecedenti all'ingresso nel territorio nazionale ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone e auto-dichiarazione alla Asl di competenza.

Ministero della Salute - Ordinanza 16 aprile 2021 - Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. (21A02379) (G.U. Serie Generale , n. 92 del 17 aprile 2021)

In evidenza

  • Elenco A - Stato della Città del Vaticano e Repubblica di San Marino: NESSUNA LIMITAZIONE

  • Elenco C

    1) certificazione di essersi sottoposto nelle quarantotto ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone

    2) isolamento di 5 giorni

    3) tampone antigenico a fine isolamento in sesta giornata

    Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Regno Unito e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, , Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco. Per maggiori informazioni clicca qui

  • Elenco D

    1) certificazione di essersi sottoposto nelle quarantotto ore antecedenti all’ingresso   nel   territorio nazionale ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone

    2) tampone antigenico o molecolare nelle 48 ore arrivo in Italia

    3) l’isolamento è rideterminato in dieci giorni

    4) obbligo di effettuare un test molecolare o antigenico, per mezzo di tampone, al termine isolamento

    Australia, Giappone, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Ruanda, Singapore, Tailandia. Per maggiori informazioni clicca qui

  • Elenco E

    1) certificazione di essersi sottoposto nelle quarantotto ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone;

    2) tampone antigenico o molecolare nelle 48 ore arrivo in Italia;

    3) l’isolamento è rideterminato in dieci giorni,

    4) obbligo di effettuare un test molecolare o antigenico, per mezzo di tampone, al termine isolamento. 

    Tutti gli Stati e territori non espressamente indicati in altro elenco. Possibilità di spostamenti solo in presenza di precise motivazioni (lavoro, urgenza, salute, studio, rientro a domicilio/residenza, etc). Per maggiori informazioni clicca qui

Dal 29 aprile al 15 maggio, è in vigore l'Ordinanza del 29 aprile 2021 che contiene specifiche misure restrittive per i viaggiatori che hanno soggiornato / transitato in India, Bangladesh o Sri Lanka nei quattordici (14) giorni precedenti l'ingresso in Italia. Dai tre Paesi menzionti, si può entrare in Italia solo se vi si ha la angrafica da prima del 29 aprile 2021 (o se si rientra nella categoria indicata all'art.51 comma 7 lettera n) del DPCM 2 marzo 2021), ma si è sottoposto ad un protocollo sanitario che prevede un periodo di dieci (10) giorni di isolamento in una struttura indicata dalle autorità sanitarie italiane (Covid Hotel).

L' Ordinanza 29 aprile 2021 ha inoltre prorogato fino al 15 maggio le Ordinanze del 2 e del 16 aprile 2021.

Contatti

È attivo il numero 339 2904537 per rispondere esclusivamente alle richieste di informazioni sui rientri dall’estero con orario 8.30-12.30 dal lunedì al sabato

Per ulteriori informazioni e approfondimenti

Sul sito dell'Azienda Ligure Sanitaria - Alisa www.alisa.liguria.it
Sul sito https://infocovid.viaggiaresicuri.it/ è disponibile un questionario interattivo per verificare la normativa italiana in vigore in merito agli spostamenti da/per l’estero. 

Informazioni emergenza Coronavirus

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.