centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Logo asl 3 genovese

 
Seguici su:

Emergenze e guardia medica

1-1-2

Il Numero Unico Europeo d'emergenza 112 è il numero di telefono per chiamare i servizi d'emergenza, un servizio adottato in diversi Paesi europei.

Come funziona

Il Numero Unico 112, attivo dal 14 febbraio 2017, riceve tutte le chiamate d'emergenza e le smista, in base alla necessità, all'amministrazione competente per funzione e territorio: Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco o Soccorso sanitario
Componendo il numero gratuito 1-1-2  l'utente entra in contatto con l'operatore della Centrale Unica di Risposta 112 che prende in carico la chiamata.

Tutti gli altri numeri dell'emergenza (113-115-118) restano comunque attivi e se l'utente compone uno di questi numeri risponderà comunque l'operatore dell'1-1-2.

La Centrale Unica di Risposta 112 funziona come un vero e proprio filtro per le chiamate inappropriate, cioè quelle chiamate che non sono richieste di soccorso. In questo modo a Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Soccorso sanitario arrivano solo le chiamate di vera emergenza.

Se l'utente chiama in una lingua straniera, l'operatore attiva un'audioconferenza con il centro servizi deputato alla gestione multilingue.

Tutto il traffico telefonico e tutti i dati relativi agli eventi vengono registrati.

E’ possibile contattare il numero 1-1-2 anche attraverso l’app 112 Where Are U, scaricabile sia da App Store sia  da Google Play, che permette di chiamare il Numero di Emergenza 112, inviando automaticamente i propri dati di localizzazione e le altre informazioni incluse nell'app.

Cosa offre

Il Numero Unico dell'EMergenza (NUE) 112 rappresenta un modello in linea con i requisiti dettati dalla normativa comunitaria e offre:

  • una maggiore tempestività ed efficienza del sistema delle emergenze grazie agli strumenti di filtro e di smistamento delle chiamate verso il soggetto competente della presa a carico della richiesta
  • la funzionalità di localizzazione e identificazione del chiamante sia da telefonia fissa sia da mobile
  • la garanzia dell'appropriatezza delle chiamate trasferite alle Forze di secondo livello grazie a un filtro sulle chiamate in entrata
  • un servizio multilingue
  • la centralizzazione della raccolta di tutte le chiamate di soccorso
  • la sicurezza e tracciabilità della chiamata
  • la gratuità del servizio

Per ulteriori informazionI: https://www.regione.liguria.it/homepage/salute-e-sociale/sanita/112.html

Vai al comunicato stampa di Regione Liguria relativo all'attivazione del Numero Unico dell'Emergenza: http://www.regione.liguria.it/regione-liguria/ente/giunta/item/14906-nue_112.html

Accesso al Pronto Soccorso

Per fornire un'assistenza di qualità, il Pronto Soccorso ha adottato una scala di valutazione delle priorità. Un infermiere valuta il bisogno assistenziale e assegna un colore a cui corrisponde un codice di priorità, secondo la seguente classificazione:

  • codice rosso: urgenza assoluta
  • codice giallo: urgenza, il tempo di attesa sarà ridotto al minimo
  • codice verde: caso non grave
  • codice bianco: prestazioni non proprie del pronto soccorso.

Nel caso in cui il Medico di guardia non reputi urgente la prestazione effettuata, al paziente verrà richiesto il pagamento del ticket, ai sensi della normativa vigente (Delibera della Giunta Regionale n° 1517 del 24/05/1996), secondo le seguenti modalità:

  • pagamento di € 15,49 sulla visita effettuata dal medico di Pronto Soccorso e/o da medici consulenti
  • pagamento di € 36,15 nel caso in cui, oltre alla visita e a eventuali consulenze, vengano erogate ulteriori prestazioni diagnostiche di laboratorio, strumentali o terapeutiche.

A tutti i cittadini che si recano in una struttura di Pronto Soccorso è comunque garantita gratuitamente l'erogazione di tutte le prestazioni riconosciute urgenti dal medico di guardia, ovvero:

  • prestazioni sanitarie erogate a pazienti in pericolo di vita
  • prestazioni la cui mancata effettuazione può portare all'aggravamento dello stato generale del paziente e può indurre la comparsa di complicanze e/o sequele prevenibili.
  • prestazioni anche di origine traumatica, seguite da temporanea osservazione
  • prestazioni erogate a cittadini esentati dalla partecipazione alla spesa dalle vigenti normative nazionali (in particolare i soggetti esenti per patologia sono chiamati a partecipare alla spesa qualora la richiesta di prestazioni al Pronto Soccorso sia correlata alla patologia stessa.

È bene sapere che:

  • il trasporto in ambulanza è gratuito solo in caso di emergenza
  • il medico del pronto soccorso, prestate le prime cure necessarie, decide quale dei seguenti interventi adottare:
    • il ricovero del paziente in ospedale
    • il trasferimento del paziente in un altro ospedale
    • l'invio del paziente al domicilio con indicazioni per il medico curante. 

Visualizza la situazione in tempo reale nei punti di Pronto Soccorso e Primo Intervento negli ospedali dell'ASL 3 Genovese.

Guida al Pronto Soccorso Ospedale Villa Sassi - pieghevole in italiano
Guida al Pronto Soccorso Ospedale Villa Sassi - pieghevole in inglese
Guida al Pronto Soccorso Ospedale Villa Sassi - pieghevole in spagnolo
Guida al Pronto Soccorso Ospedale Villa Sassi - pieghevole in francese
Guida al Pronto Soccorso Ospedale Villa Sassi - pieghevole in arabo

Punti di Primo Intervento

I punto di primo intervento, ubicati presso l'Opedale P.A. Micone di Sestri Ponente e Gallino di Pontedecimo e funzionalmente integrati con il Dipartimento Emergenza e Accettazione di riferimento territoriale (Villa Scassi), garantiscono:

  • una risposta agli accessi di persone presentatesi autonomamente o inviate dal sistema 118 in quanto valutate urgenze trattabili nel presidio 
  • la prima stabilizzazione del paziente ad alta complessità, al fine di consentirne il trasporto nel pronto soccorso/DEA più appropriato.

I Punti di Primo intervento sono aperti:

  • 24 ore su 24 (Opedale P.A. Micone di Sestri Ponente)
  • dalle 8 alle 20 (Ospedale Gallino di Pontedecimo)

Continuità assistenziale (Guardia medica)

Il servizio di guardia medica garantisce l'assistenza medica di base a domicilio per situazioni che rivestono carattere di urgenza, in forma sostitutiva dell'attività del Medico di Medicina Generale e che si verificano durante le ore notturne nei giorni festivi e nei pomeriggi prefestivi, ovvero:

  • da lunedì a venerdì dalle 20.00 alle 8.00 del giorno seguente
  • sabato, domenica, prefestivi e festivi 24 ore su 24

Recapiti telefonici

Dalle ore 20 del 12 agosto 2019 attivo il nuovo numero verde unico gratuito 800 893 580 per contattare la guardia medica. Vai alla notizia

E’ importante sapere che la Guardia medica può prescrivere i medicinali per una terapia “non differibile”. Se necessario, può certificare l'assenza dal lavoro per il periodo di tempo che trascorrerà fino al rientro in servizio del  proprio medico di base (comunque al massimo per tre giorni).

Al medico di guardia non è dovuto alcun compenso.

L'utente non residente in Regione Liguria che utilizza il servizio di continuità assistenziale è tenuto a corrispondere alla ASL la somma di  € 25 prevista dall'art. 57 DGR n. 42 del 24/01/07, con modalità definite dalle singole ASL.

Ultima modifica martedì, 20 agosto 2019 13:52

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.