centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Logo asl 3 genovese

 
Venerdì, 21 Febbraio 2020 13:17

Fratture da fragilità: il progetto LICOS presentato a Roma

Il progetto è stato presentato dal Direttore della Reumatologia Asl3 Gerolamo Bianchi, ricevuto in Commissione Salute della Conferenza delle Regioni

La prevenzione delle fratture da fragilità ossea e il modello organizzativo ideato e attuato nella Asl3, per la presa in carico dei pazienti fratturati, sono stati i temi al centro dell’audizione – tenuta il 19 febbraio 2020 – del Dott. Gerolamo Bianchi in Commissione Salute della Conferenza delle Regioni. L’adunanza della Commissione, che riunisce gli Assessori alla Salute di tutta Italia in seno alla Conferenza delle Regioni, è stata l'occasione per Gerolamo Bianchi di illustrare il progetto LICOS (Liguria contro l’Osteoporosi), di cui è responsabile nell’ambito della sua attività di Direttore della S.C. di Reumatologia dell'Asl3.

Il progetto LICOS è il primo e unico progetto istituzionale in Italia di presa in carico integrata del paziente con osteoporosi già fratturato. La presa in carico comprende un’assistenza completa, dalla diagnosi al monitoraggio dei risultati della cura, fino a una consulenza personalizzata per evitare le cadute in ambiente domestico.LICOS prevede infatti l’inserimento in un particolare setting di cura multidisciplinare di tutte le persone con più di 50 anni che abbiano subito una frattura di femore, con l’obiettivo precipuo di*evitare il più temibile e disabilitante degli esiti della frattura, e cioè le fratture secondarie (o rifratture).

Durante l'audizione, lo specialista ha avuto modo di evidenziare i risultati raggiunti grazie al progetto LICOS. Dei pazienti presi in carico, infatti, i rifratturati sono stati quasi il 40% in meno rispetto alla media nazionale, e cioè rispetto a coloro che non beneficiano ancora di un’organizzazione delle cure e della prevenzione analoga a quella varata con il Progetto LICOS. Tutto ciò ha ovviamente determinato anche una riduzione proporzionale del tasso di mortalità dei pazienti, oltre a un contenimento dei costi complessivi a carico del Sistema Sanitario Regionale.

Comunicato stampa del 20/2/2020: vai alla pagina 

Di seguito foto dell'Assessore Viale con il dott. Bianchi

 

Informazioni emergenza Coronavirus

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.