centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Giovedì, 30 Giugno 2016 14:20

Alcol e patologie correlate nasce in Liguria la prima rete integrata ospedale/territorio

 

Genova - Il consumo di alcol rappresenta la terza causa di disabilità/morte nella nostra Regione. La prima al di sotto dei 25 anni. L’alcol, inoltre, favorisce 60 diversi tipi di patologie di queste il 60% è caratterizzato da malattie epatiche. Ogni anno l’1,5% del PIL viene speso per danni provocati da abuso di alcol. Ecco alcuni dei numeri che restituiscono sull’argomento un quadro complesso e allarmante. Ed è in questo contesto che l’intesa ASL 3 Genovese e IRCCS San Martino – IST consente di realizzare una iniziativa unica, con queste caratteristiche, a livello nazionale: la prima rete integrata ospedale/territorio. Si tratta di una collaborazione sinergica che coinvolge anche il mondo dell’associazionismo, il privato e la Procura. 

Tutti i soggetti che a vario titolo da sempre si occupano della problematica in modo coerente. Gli attori della rete alcologica:

  • ASL 3 Genovese con i servizi territoriali (Sert) per il trattamento degli aspetti legati alla dipendenza e alla comorbilità
  • Ospedale San Martino - IRCCS - con il centro alcologico ospedaliero per identificare le patologie epatiche in fase precoce (attività di prevenzione secondaria); oltre a seguire le forme avanzate in percorsi protetti e in rete con il territorio.
  • Fondazione Maugeri (Nervi) – tramite la propria struttura riabilitativa, che in sinergia con il pubblico, accoglie pazienti selezionati che necessitano di attività assistenziale sulle 24 ore.
  • L’Associazionismo con la rete territoriale di AutomutuoAiuto per attività capillare e di sostegno sulla persona e sulla famiglia.
  • La Procura – per l’attività di prevenzione primaria e secondaria e per il fondamentale apporto dato in questi ultimi anni alla sicurezza sulle strade e alla promozione dei “lavori socialmente utili” come elemento sanzionatorio. 

Ogni componente della rete offre al sistema un contributo fondamentale e strategico con l’obiettivo di integrare al massimo le attività ponendo al centro la persona e il contesto familiare di appartenenza.

Ultima modifica giovedì, 30 giugno 2016 14:24