centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Logo asl 3 genovese

 
Mercoledì, 08 Ottobre 2014 00:00

Percorso facilitato per esami ai portatori di handicap

Dal 1° ottobre i soggetti in possesso di Invalidità civile al 100% con o senza accompagnamento e con gravi problematiche deambulatorie e/o familiari grazie ad un accordo tra ASL3 e La Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata, possono prenotare gli esami ematici, fino ad oggi non prenotabili telefonicamente, tramite il proprio medico di famiglia o pediatra di libera scelta.

L’iniziativa, nata grazie alle sinergie tra ASL3 e la Consulta regionale dell’handicap e in cooperazione con i Medici di Medicina Generale dell’Aggregazione Funzionale Territoriale n. 30, rappresenta la fase sperimentale del progetto “Percorso facilitato a favore delle persone disabili con grave deficit deambulatorio o non deambulanti” che coinvolge tutti gli aventi diritto e residenti nell’ambito del Distretto 13 Levante nei Comuni di Sori, Recco, Camogli, Uscio e Avegno.

Il medico potrà inviare la ricetta rossa di prescrizione delle analisi alla casella e-mail di ASL3 percorso.disabili.dss13@asl3.liguria.it espressamente dedicata. Il medico o il paziente potranno scaricare il referto tramite il portale di Regione Liguria https://refertionline.regione.liguria.it. In tal caso la ricetta dovrà essere accompagnata da un modulo contenente anche l’indirizzo presso cui il paziente desidera che gli vengano effettuati gli esami; alla ricezione di ricetta e modulo l’operatore comunicherà al paziente giorno e ora dell’appuntamento, indicando eventuali modalità di raccolta dei campioni in caso di urine e feci.

L’iniziativa intende garantire un maggior livello di accessibilità e fruibilità ai servizi offerti da ASL3 attraverso la realizzazione e la promozione di modelli organizzativi dedicati rivolti ad una categoria di utenti affetti da problemi complessi legati alla compresenza di diverse comorbilità.

L’obiettivo, al termine della fase sperimentale, è quello di rendere il servizio progressivamente accessibile a tutti i Distretti di ASL3, da Voltri a Camogli, entroterra compreso.