centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Logo asl 3 genovese

 

Porto d'armi e detenzione

I cittadini che desiderino ottenere o rinnovare l'autorizzazione al porto di fucile (caccia e tiro al volo) o di pistola (difesa personale) debbono possedere i requisiti previsti dal Decreto del Ministero della Sanità del 28 aprile 1998: ("Requisiti psicofisici minimi per il rilascio ed il rinnovo dell'autorizzazione al porto di fucile per uso di caccia e al porto d'armi per uso difesa personale"), pubblicato sulla G.U. n. 143 del 22-06-1998.

Il cittadino residente nel territorio di competenza di ASL3 può prenotare tramite CUP e recarsi per la visita in uno degli ambulatori di Medicina Legale.

Al momento della visita dovrà portare:

  • un valido documento di identità e la patente di guida se ne è in possesso;
  • certificato anamnestico, compilato e sottoscritto dal medico curante in data non antecedente a tre mesi dall'effettuazione della visita medico-legale
  • marca da bollo da € 16,00 da apporre sul certificato;
  • attestazione di pagamento di € 45,00 da effettuarsi presso gli sportelli CUP distrettuali;
  • tessera magnetica TEAM;
  • verbale con la diagnosi delle patologie per cui fu riconosciuta l'invalidità, se riconosciuto invalido (civile, INAIL, per servizio, ecc.);
  • licenze per armi ed esplosivi.

Il medico legale ha facoltà di richiedere accertamenti specialistici.

Ricorso

Il soggetto considerato non idoneo al porto d'arma può presentare ricorso all'apposito Collegio Medico Legale inviando una domanda scritta a: S.C. Medicina Legale - Via Camozzini 15 -16158 Voltri
Sarà poi convocato a visita medica.

Al momento della visita il cittadino deve presentare:

  • un valido documento di identità; la patente di guida se ne è in possesso;
  • attestazione di versamento dell'importo previsto per la prestazione medico - legale (vedi tariffario);
  • verbale attestante invalidità eventualmente già riconosciuta;
  • documentazione medica.

Concluso l'accertamento, viene inviata comunicazione contenente il giudizio espresso dal collegio:

  • al ricorrente
  • alla competente struttura di Pubblica Sicurezza, entro 5 giorni dalla definizione del ricorso

Informazioni aggiuntive

  • Dipartimenti: Sanitari territoriali - prevenzione
  • Contatti:

    Per informazioni: tel. 010 849 5210

Ultima modifica mercoledì, 28 agosto 2019 13:58

Informazioni emergenza Coronavirus

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.