centralino unico 010 84911112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenotazioni telefoniche

Logo asl 3 genovese

 

Centri per i Disturbi Cognitivi e le Demenze (CDCD)

CARTA DEI SERVIZI

CDCD d’Estate 2020

Per garantire la continuità assistenziale all’interno dei CDCD aziendali anche durante il periodo estivo, i componenti dei CDCD mettono a disposizione le proprie competenze, attraverso un numero dedicato (010 849 8039) e disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 11.30 alle ore 13.30 unico per tutti i CDCD di Asl3.

Con una telefonata, i pazienti in carico ai CDCD e i loro familiari potranno essere successivamente contattati da un professionista esperto in grado di potersi far carico delle loro problematiche anche in assenza del loro specialista di riferimento, facendo tesoro dell’esperienza già maturata durante il periodo di lockdown per la pandemia da COVID-19.

Presentazione

l Centro per i Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD) nasce per fornire un adeguato percorso diagnostico e di presa in carico dei soggetti affetti da disturbi cognitivi e demenza e dei loro familiari:

  • Il CDCD è il centro di coordinamento di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nel processo di cura e assistenza della persona e della sua famiglia, in primis il MMG e la rete dei servizi, anche non sanitari (Comuni, Terzo settore, ecc.)
  • Il CDCD rappresenta l’evoluzione delle UVA (Unità di Valutazione Alzheimer) e si configura quale organizzazione a rete, in cui un ambulatorio centrale coordina e sovraintende l’attività di altri ambulatori e servizi periferici, in continuità con l’assistenza di base, fornita dal MMG.

Per tale ragione all’interno degli ambulatori opera un gruppo di lavoro multidisciplinare composto da diversi specialisti e figure professionali, che lavorano secondo protocolli condivisi.

Obiettivi del CDCD sono:

  • Garantire una diagnosi adeguata e tempestiva
  • Migliorare la qualità di vita dei pazienti e dei loro familiari, fornendo specifiche indicazioni terapeutiche ed assistenziali durante tutto il decorso della malattia
  • Garantire interventi assistenziali individualizzati in collaborazione con i Medici di Medicina Generale (MMG)
  • Promuovere il mantenimento delle funzioni cognitive e dell’autonomia funzionale, attraverso percorsi riabilitativi appositamente sviluppati
  • Favorire la permanenza del paziente al domicilio il più a lungo possibile
  • Favorire l’accesso alla rete dei servizi sia istituzionali che non
  • Fornire supporto psicologico ai familiari che assistono le persone affette da demenza
  • Svolgere attività informativa e formativa sia per i familiari degli utenti che per il personale dei Servizi coinvolti.
  • Adeguare, espandere e specializzare la rete dei servizi
  • Contribuire alla conoscenza della malattia e della sua gestione sia a livello scientifico, che informativo e culturale

Tutti i CDCD sono coordinati nella Rete Regionale Demenze, fortemente voluta da Regione Liguria ed ALISA e presieduta dal Dott. Ernesto Palummeri, e, attraverso questa, con la Rete Nazionale Demenze.

Descrizione delle attività

Lo staff dell’ambulatorio accoglie il paziente e la persona che l’accompagna.
Il paziente verrà valutato dal punto di vista clinico dal medico del CDCD (anamnesi, esame obiettivo, valutazione psicometrica, ecc.), l’accompagnatore potrà fornire precisazioni sull’anamnesi e sulle problematiche specifiche rilevate.
A seguito della prima valutazione verranno indicati eventuali esami od accertamenti da svolgere, effettuate le modifiche terapeutiche del caso, indicato l’appuntamento successivo e fornita una relazione informativa per il paziente e il MMG.
Al termine del percorso diagnostico, che può richiedere più momenti di valutazione, viene rilasciata relazione clinica conclusiva per il Medico di Medicina Generale, la prescrizione terapeutica (e/o piano terapeutico per i farmaci specialistici che lo richiedono), una sintetica pianificazione del percorso riabilitativo e/o assistenziale suggerito, la prenotazione della visita successiva, se necessaria.
Potranno inoltre essere attivate le pratiche necessarie alla sua tutela (Amministratore di sostegno), alla fornitura di ausili e presidi, e all’inserimento del paziente nella rete dei servizi (Centri Diurni, RSA, ecc.)

Chi siamo

Negli ambulatori CDCD opera un gruppo di lavoro multidisciplinare composto da:

  1. Medici neurologi, geriatri e psichiatri (come consulenti) con specifica formazione nel campo dei disturbi cognitivi
  2. Psicologi con competenze neuropsicologiche
  3. Infermieri o altro operatore delle professioni sanitarie con ruolo di coordinatore assistenziale con funzioni di case-manager
  4. Assistente sanitario con specifiche competenze nell’ambito dei servizi per le persone con disturbi cognitivi
  5. Altre figure professionali (Fisioterapista, Logopedista, ecc. ecc.), specificamente formate, che possono essere coinvolte nei percorsi terapeutici ed assistenziali dei pazienti.

Modalità di accesso

Prima visita: Per la prima visita si accede con richiesta del Medico di Medicina Generale o di uno specialista del SSN per “visita geriatrica” o “visita neurologica” con indicazione “CDCD” o quesito clinico specifico per “disturbo cognitivo/demenza”

La prenotazione/disdetta si effettua tramite CUP

Visite successive: Le visite successive vengono programmate dal medico di riferimento del centro. Potranno essere spostate o disdette contattando direttamente l'ambulatorio.

Informazioni utili

  • È necessaria la presenza di una persona (familiare/conoscente/assistente familiare) che accompagni il paziente (e che lo conosca bene!), soprattutto alla prima visita. Per quanto possibile, sarebbe utile che il paziente fosse accompagnato, alle visite successive, sempre dalla stessa persona
  • Se il paziente utilizza protesi ed ausili (protesi acustiche, occhiali, bastone, ecc.) è necessario che li abbia con sé durante la visita
  • È necessario portare a visita la documentazione sanitaria del paziente e schema aggiornato della terapia in atto, in alternativa alla scheda clinica riassuntiva compilata dal MMG.

Organizzazione

Per fornire una copertura territoriale in grado di rendere agevole l’accesso e la presa in carico dei pazienti, l’architettura dei CDCD dell’area metropolitana è stata così delineata:

Denominazione (coordinatore) Sede centrale Sedi periferiche
CDCD PONENTE
(dott. C. Ivaldi)
Osp. P. Antero Micone Distretto 8 Ponente
Distretto 9 Medio Ponente
Distretto 10 Valpolcevera e Valle Scrivia
CDCD CENTRO
(Prof. A. Pilotto)
E.O. Ospedale Galliera Distretto 11 Centro
CDCD LEVANTE
(Prof F. Nobili)
Ospedale Policlinico San Martino - IRCCS Distretto 12 Valbisagno e Valtrebbia
Distretto 13 Levante

Il CDCD Ponente (sedi centrale e periferiche) è interamente gestito da ASL 3.

Il CDCD Centro ha sede centrale presso l’E.O. Galliera, mentre il CDCD Levante ha sede centrale presso l’Ospedale Policlinico San Martino - IRCCS

Le sedi periferiche di questi CDCD appartengono tutte ad ASL 3 e lavorano in rete tra loro e in continuità e coordinamento con le sedi centrali delle rispettive Aziende Ospedaliere

Riferimenti normativi

I CDCD sono stati istituiti in ottemperanza al recepimento del Piano Nazionale Demenze (approvazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri In Conferenza Unificata Stato-Regioni del 30/10/2014 e G.U. Serie Generale, n. 9 13/1/2015) da parte di Regione Liguria, che decide inoltre di dotarsi di un Piano Regionale Demenze (DGR n. 267/2015, Det. Ars 105/2016, DGR n. 55/2017, Delib. A.li.sa 166/2017).

  • Sedi e contatti Centri per i Disturbi Cognitivi e le Demenze (CDCD)
  • Segnalazioni e reclami

    • Tutela

Ultima modifica lunedì, 20 luglio 2020 08:35
Altro in questa categoria: « Struttura Complessa Reumatologia

Informazioni emergenza Coronavirus

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.