Logo asl 3 genoveseBollino Rosa ospedali italiani vicini alle donne vai al sito http://www.ondaosservatorio.itBollino Rosa ospedali italiani vicini alle donne vai al sito http://www.ondaosservatorio.it ticket web vai al sito: https://ticketweb.regione.liguria.it/cuppay/index.dopagina referti online

 

Centri Diurni per anziani

I Centri Diurni sono servizi semiresidenziali rivolti ad anziani del territorio, con vario grado di non autosufficienza, che, per il declino funzionale e/o cognitivo, esprimono bisogni non sufficientemente gestibili al domicilio, ma non ancora tali da richiedere un ricovero in una struttura residenziale socio-sanitaria. L’inserimento in un centro diurno consente quindi all'anziano di mantenere la serenità che deriva dal conservare il proprio domicilio, pur usufruendo di un servizio il cui compito generale è quello di fornire un sostegno integrato alla vita quotidiana orientata alla valorizzazione delle funzioni residue, agli interventi di tipo occupazionale e all’animazione.
All'interno del Centro Diurno vengono inoltre svolte attività di recupero funzionale sia motorio che occupazionale e cognitivo.
Sono presenti due tipologie di centri diurni:

  • primo livello: sono rivolti ad anziani in condizioni di limitata autonomia fisica in cui il disturbo cognitivo non rappresenta il problema dominante
  • secondo livello: rivolti ad anziani affetti prevalentemente da patologie psicoinvolutive severe, il cui grado di non autonomia è determinato dal deficit cognitivo

L'orario di apertura dei centri diurni (di norma 12 mesi l'anno) è da 7 a 10 ore giornaliere per almeno 5 giorni alla settimana.

Modalità di accesso al servizio

L'ammissione al centro diurno è autorizzata da ASL3 previa valutazione dell'Unità di Valutazione Geriatria (U.V.G.), l'ammissione al centro diurno di secondo livello richiede inoltre che gli ospiti siano stati valutati dall'Unità di Valutazione Alzheimer (U.V.A.).
Per l'inserimento in Centro Diurno convenzionato con la ASL 3 Genovese il paziente o un suo familiare, muniti di richiesta di Visita geriatrica rilasciata dal proprio Medico di Medicina Generale con motivazione: “valutazione per inserimento in centro diurno”, possono in alternativa:

  • contattare telefonicamente il Nucleo Residenzialità della Zona di appartenenza (vedi sedi),
  • presentare la richiesta di visita ai Punti di Accoglienza P.U.A. del Distretto Socio sanitario di appartenenza.

In seguito alla segnalazione, un geriatra del Nucleo Residenzialità convocherà l’anziano presso la sede del Nucleo Residenzialità o, in caso di difficoltà documentate alla deambulazione (dichiarate dal Medico di Medicina Generale), effettuerà la visita al domicilio dell'anziano. La visita permetterà di effettuare la valutazione multidimensionale, determinare il grado di autosufficienza e valutar l'eventuale disturbo cognitivo. In caso di disturbo cognitivo, il geriatra invierà il paziente ad una visita presso una delle Unità di Valutazione Alzheimer (qualora non sia già stata effettuata) senza la quale non è possibile l'inserimento in Centro Diurno di secondo livello.

All'atto della visita si esprime la scelta del Centro Diurno nella cui lista di attesa verrà inserito il nominativo della persona anziana. É possibile esprimere al massimo due preferenze ed essere inseriti contemporaneamente in due liste di attesa per ricovero semiresidenziale.
È consigliabile all'anziano e/o ai familiari di visitare prima le strutture ed acquisire le notizie utili sulle stesse al fine di poter esprimere preferenze certe al momento della visita del geriatra.

Costi

La quota sanitaria del centro diurno è a carico della ASL; l'utente paga la quota alberghiera. Nei giorni di assenza rispetto a quelli programmati per la frequenza la retta è dovuta al 50%  per un massimo di 30 giorni nell’anno solare.
Il trasporto deve essere garantito dal Centro Diurno ed è a carico dell'utente (o dell'ente locale per gli aventi diritto in relazione alle condizioni di reddito).
È disponibile e scaricabile dalla box di destra in formato PDF l'elenco dei Centri Diurni di I e II livello convenzionati con ASL 3 Genovese.

Informazioni aggiuntive

  • Dipartimenti: Direzione Socio sanitaria
  • Sedi territoriali: Nucleo residenzialità Ponente Dirigenti Medici: Dr.ssa Monica Patetta e Dr. Fortunato Lugarà Via degli Operai 80 - tel. 010 849 7074 Fax 010 849 7044
    Nucleo residenzialità Centro Dr.ssa Evita Terrile e Dr.ssa Marina Menicucci
    C.so Solferino 1A - tel. 010 849 6845 Fax 010 849 6897
    Nucleo residenzialità Levante Responsabile Medico: Dr.ssa Botto Marina Via G. Maggio
    6 Presso Casa Michelini Tel. 010 849 6592 Fax 010 849 6309
Ultima modifica il Mercoledì, 25 Luglio 2018 07:33
Altro in questa categoria: « Strutture residenziali per anziani

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.
Modulo informativo EU Cookie Directive